Ancora digitale per i manutentori dell’era 4.0

  Richiedi informazioni / contattami

L’esperienza di Davide Losinno, manutentore meccatronico

Ancora digitale per i manutentori dell’era 4.0
Ancora digitale per i manutentori dell’era 4.0

Rieccoci all’appuntamento con un nuovo protagonista di questa rubrica, Davide Losinno, proveniente dal corso per manutentori meccatronici presso la Fondazione ITS Lombardia Meccatronica nella sede di Sesto San Giovanni.

Anche in questo caso ad un periodo di stage in azienda è seguita un’attività lavorativa presso una delle società che hanno potuto usufruire di questa manodopera particolarmente specializzata. Va sottolineato che per questo tipo di formazione i risultati sono di tutto rispetto: in accordo con i dati forniti dal Sole 24 ore, dopo un anno lavora oltre l’82% dei diplomati.

L’attività di Losinno è svolta presso Database & Technology, società di Milano che trae origine da competenze nella gestione di basi di dati (segnatamente nel mondo Oracle) e che ha sviluppato anche una serie di soluzioni orientate al settore della manutenzione e dei trasporti con la proposizione di una gamma di simulatori dedicati.

Ormai da più di un anno il nostro nuovo collega si occupa prevalentemente di integrare gli scenari di simulazione con tutte quelle variabili (nel caso di linee ferroviarie, ad esempio, segnalamento ed enti di piazzale) che arricchiscono l’esperienza dell’utilizzatore per renderla il più aderente possibile alla realtà. “Quello che mi piace del mio lavoro è che sto imparando molto, sia in termine di strumenti (linguaggi di programmazione) che di contesto di mercato nel quale il prodotto è inserito”.

È un altro esempio di Manutenzione 4.0, nella quale i cosiddetti nativi digitali trovano naturale orientarsi ma che ancora stenta, in Italia, a trovare una diffusione paragonabile a quanto avviene anche solo negli altri paesi Europei. Il mercato dei simulatori, a fronte degli evidenti vantaggi in termini di costi di gestione della formazione (si pensi al poter evitare gli ingentissimi oneri per la sicurezza che la presenza su campo giustamente impone) e di efficacia della stessa, in Italia ancora sconta difficoltà nella fasi di investimento iniziale.

Spesso, per mettere mano a cifre consistenti (necessarie per ripagare investimenti che differenziano un tool professionale da un videogame), le aziende e gli enti di formazione attendono infatti misure di agevolazione finanziaria quando non la cogenza di certe attrezzature. È pur vero che anche il quadro normativo di riferimento non sempre agevola il mercato, poiché a sua volta formalizzato in un contesto nel quale la simulazione non era prassi quotidiana accettata e dunque codificata.

Fra i campi di applicazione più promettenti, i simulatori di guida del trasporto pubblico quali i treni, tram, filobus, autobus elettrici e ibridi: questi ultimi appaiono alla soglia di una grande diffusione, e accanto alla formazione necessaria per i manutentori (al momento la normativa di riferimento è la CEI 11-27 sui lavori elettrici, nata peraltro per altri scopi), si renderà indispensabile formare una nuova generazione di operatori responsabili di veicoli tecnologicamente molto più complessi e costosi dei loro predecessori termici.

Ancora una volta assistiamo alla conferma di come una preparazione di base completa sulla manutenzione, in questo caso orientata ai veicoli di trasporto terrestre su ferro e su gomma, consente di ovviare a quella carenza di giovani preparati e orientati al lavoro spesso lamentata dalle società di manutenzione e dai loro fornitori.

Alessandro Sasso

Pubblicato il Novembre 11, 2019 - (22 views)
Articoli correlati
L’importanza della sicurezza negli impianti di riciclaggio carta
Dall’Oil Condition Monitoring alla manutenzione predittiva
Ultrasuoni e IIOT, il futuro del Condition Monitoring
Cuscinetti di grandi dimensioni per la posa di tubazioni offshore
Panni multiuso per la sicurezza igienica dei collaboratori
Come gestire la misurazione della corrente nelle attività di MRO
Riscaldatori per l’ottimizzazione del confezionamento automatico
Lavorare nella “nuova normalità” dei servizi di manutenzione
Quanto costa una panchina?
Nasce l’osservatorio A.I.MAN. sulla sicurezza del lavoro del manutentore
Tenute per farmaceutico e medicale
Manutenzione delle linee di produzione
Soluzioni nel settore dei cuscinetti per mandrini
Servizio di consulenza per l’analisi nel mondo del CMMS
Varnish Elimination Unit
Ricondizionamento pacchi tenuta per compressori alternativi
30 anni di competenza e professionalità
Cuscinetti radiali rigidi a sfere
Software per la gestione dei servizi di assistenza e manutenzione
Manutenzione preventiva degli oli
Etichette Avery per usi industriali
Paura del rinoceronte? Tranquilli, ci pensa A-SAFE!
Etichette Avery in poliestere, forti e affidabili
Cartelli per segnaletica prevenzione COVID-19
Manometro digitale con sensori risonanti al silicio
Pinza magnetica per la manipolazione di pezzi irregolari
Termocamere con fotocamera digitale integrata
Soluzione Plug & Play per quadri elettrici
Quadri di alimentazione a uso medicale
Coswin 8i
Disponibile il video del webinar di Oilsafe sui metodi di estrazione del contaminante
Etichette Avery per usi industriali
Paura del rinoceronte? Tranquilli, ci pensa A-SAFE!
Etichette Avery in poliestere, forti e affidabili
È online il video del Webinar "La digitalizzazione del Condition Monitoring alla base dell'Asset Management"
Con E-Repair riparti in sicurezza con l’anticipo di una scheda elettronica industriale sanificata
A-SAFE: barriere di sicurezza per aeroporti
"Come implementare un programma di Condition Monitoring", disponibile il video del webinar di Pruftechnik
Sistema di allineamento laser Rotalign Touch
Rilevatore di dati sulle vibrazioni ad alta velocità Vibscanner II con MQTT