L'importanza del Global Service di manutenzione nell'Upstream

Francesco La Torre, Maintenance Manager, spiega in esclusiva l'importanza degli aspetti manutentivi nell'Oil & Gas

  • Febbraio 18, 2016
  • 857 views
  • Francesco La Torre, Maintenance Manager, ha vent'anni di esperienza in una multinazionale operante nel Global Service di manutenzione per il settore Oil&Gas
    Francesco La Torre, Maintenance Manager, ha vent'anni di esperienza in una multinazionale operante nel Global Service di manutenzione per il settore Oil&Gas

Abbiamo incontrato Francesco La Torre, Maintenance Manager con 20 anni di esperienza all'interno di una delle più grandi realtà internazionali operanti nel Global Service di Manutenzione per l'Oil & Gas. La Torre ha approfondito ha situazione del settore e le principali problematiche e innovazioni relative all'ambito manutentivo.

 

Dott. La Torre, ci può fare una panoramica delle Oil & Gas Service Companies e di quello che significa "fare manutenzione" nell'Oilfield? 

 

Ci sono due settori principali nell'industria del petrolio, l'upstream e il downstream. I riferimenti e i processi di manutenzione che andrò a descrivere sono riferiti al settore nel quale lavoro, cioè l'upstream. Esso riguarda tutto ciò che concerne l'individuazione di un giacimento, la perforazione necessaria per il raggiungimento dello stesso e l'estrazione dell'idrocarburo.

 

Il settore downstream è invece riferito alla parte commerciale del business, ossia alla raffinazione e commercializzazione dei prodotti derivati. Il mondo del petrolio è gestito da due categorie di industria multinazionale: le Oil Companies (OC) - che detengono le concessioni governative e i permessi di estrazione - e le Service Oil Companies (O&G Service) che forniscono tutti i servizi necessari per scoprire, perforare e sfruttare un giacimento.

 

In che cosa consiste invece nello specifico il suo ruolo? Da quanto tempo svolge quest'incarico e quanti sono gli addetti alla manutenzione sotto la sua responsabilità?

Lavoro da 20 anni all'interno di una delle più importanti Global Service Company del settore, una multinazionale americana che opera da più di 100 anni nell'Oil & Gas Service. Attualmente occupo la posizione di Maintenance Manager. Ho la responsabilita di 12 officine e circa 150 tecnici in tutta Europa, gestisco un budget di circa il 20% dei ricavi. Il mio ruolo è quello di coordinare tutte le attivita di manutezione per le attrezzature utilizzate per le attivita di perforazione nei 32 paesi dell' Europa Continentale e migliorarne l'efficenza e l'affidabilita.

 

Quali sono le principali problematiche manutentive che un'azienda specializzata nell'Oil & Gas Service deve affrontare quotidianamente? E quali strategie/politiche avete messo in atto per ottimizzare gli interventi?

Bisogna anzitutto tenere presente che la manutenzione nell'Oil &Gas Service non è un'attivita secondaria o di supporto, ma parte integrante del servizio venduto. Le risorse investite nella manutenzione sono perciò notevoli, strutturate e pianificate. Per capirne le motivazioni è opportuno fare qualche riferimento alle tecniche e tecnologie geominerarie specifiche per la ricerca di idrocarburi.  Le attività di ricerca, perforazione e sfruttamento di un giacimento non sono semplici, considerando che ciò che si cerca è petrolio e/o gas presente a 5000/6000 metri di profondità. Per estrarli bisogna individuare il giacimento dalla superficie, quindi perforare la roccia sovrastante per alcuni chilometri ed estrarre infine l'idrocarburo. Tutte procedure che necessitano e impiegano tecnologie avanzatissime. Per avere un'idea possiamo paragonare la tecnologia utilizzata a quella dell'industria aereospaziale, a cui si è ispirata.Una Batteria di Perforazione (così è chiamata l'intera gamma di attrezzi usati per la perforazione) scava la roccia percorrendo traiettorie prestabilite in fase di progetto del pozzo. Raggiunto il giacimento, lo si attraversa nella maniera più opportuna per poterlo sfruttare e ottenere i massimi rendimenti. È chiaro che le attrezzature per simili lavorazioni devono essere costruite per resistere a sollecitazioni meccaniche e termiche elevatissime, dunque condizioni estreme.

 

 

 

Continua a leggere l'intervista al Maintenance Manager Francesco La Torre sul numero di Febbraio di Manutenzione T&M

La mission di IEN Italia è quella di fornire ai lettori informazioni su nuovi prodotti e servizi relativi alla progettazione industriale. Se desideri che nuovi prodotti della tua azienda vengano pubblicati su IEN Italia, invia alla nostra redazione un comunicato stampa tecnico. Per discutere opportunità editoriali o per inviare contributi editoriali, contatta la redazione.

Altri articoli Contatto