Oleodinamica, manutenzione e nuovi trend: la posizione di Oleobi

Intervista esclusiva a Gianmario Arcelloni, Service & Maintenance Manager di Oleobi

  • Settembre 22, 2022
  • 164 views
  • Gianmario Arcelloni, Service & Maintenance Manager, Oleobi
    Gianmario Arcelloni, Service & Maintenance Manager, Oleobi
  • Oleodinamica, manutenzione e nuovi trend: la posizione di Oleobi
    Oleodinamica, manutenzione e nuovi trend: la posizione di Oleobi
  • Oleodinamica, manutenzione e nuovi trend: la posizione di Oleobi
    Oleodinamica, manutenzione e nuovi trend: la posizione di Oleobi
  • Oleodinamica, manutenzione e nuovi trend: la posizione di Oleobi
    Oleodinamica, manutenzione e nuovi trend: la posizione di Oleobi

Dalla fondazione negli anni ’80 fino all’ingresso nel Gruppo Flodraulic, Oleobi si conferma partner dei propri clienti nella realizzazione di progetti completi e complessi a elevato contenuto tecnico. Attraverso questa intervista esclusiva, Gianmario Arcelloni, Service & Maintenance Manager, ci mostra vari aspetti dell’azienda: dall’appartenenza al gruppo Flodraulic alle soluzioni personalizzate per i clienti, dai servizi di manutenzione fino agli obiettivi futuri.

Sin dalla sua nascita, Oleobi si attesta come leader nella progettazione e realizzazione di centrali di potenza intelligenti nel settore industriale a livello globale. Dal 2016 la società è entrata a far parte di Flodraulic. Sig. Arcelloni, può parlarci dell’entrata nel Gruppo e di quello che ha comportato per Oleobi la sinergia con un’azienda multidimensionale del settore della circolazione fluidi?

Oleobi è da sempre stata riconosciuta come punto di riferimento per lo sviluppo di applicazioni destinate al settore della perforazione. Essere parte del gruppo Flodraulic è stata l’opportunità di uscire da questa “settorialità” per espandere le capacità e il know-how aziendale anche su altri settori. L’entrata nel gruppo ha quindi significato sostanzialmente una diversificazione di mercato. Un’operazione del genere ha reso necessari investimenti di diverso tipo: tecnici, commerciali, elettrici e lato software; abbiamo infatti sviluppato una divisione elettronica e software interna che è in continua evoluzione: per essere competitivi in settori nuovi occorre arricchire l’azienda e offrire ai propri clienti soluzioni innovative, spesso più complesse o almeno differenti da quelle precedenti. La volontà e le possibilità economiche che il gruppo ha messo a disposizione hanno permesso il raggiungimento di questi obiettivi.

La sinergia tra Oleobi e il gruppo Flodraulic ha determinato diversi cambiamenti, quello forse più eclatante è la crescita di mentalità. Oleobi è passata dall’essere un’azienda padronale a una società strutturata e gerarchica, organizzata per centri di competenza e con un organigramma funzionale. L’azienda è ora gestita a livello manageriale da team di persone che lavorano in sinergia all’interno dei vari dipartimenti, strutturati e integrati fra tutte le aziende del gruppo in Europa. Sono stati quindi estesi a livello di gruppo tutti i “general services” necessari per la gestione dell’azienda, come: Amministrazione, HR, IT, Marketing e Comunicazione. Questo consente di utilizzare meglio, per ognuna delle aziende, il know how che si sviluppa a livello di gruppo. Sono stati fatti passi avanti a livello di personale; l’HR è stata dotata di nuovi strumenti di comunicazione con i dipendenti; Il reparto IT è in grado di interagire e fare scelte forti a livello di software e trasmissione dei dati, che è per il gruppo un aspetto molto importante, basti pensare all’introduzione dello smart working. In poche parole, vi è stato un ammodernamento generale molto importante che ha interessato più aspetti dell’azienda.ù

Quali sono i principali settori di applicazione per Oleobi?

Oleobi opera a 360° sulle principali applicazioni industriali come: oil & gas, drilling, recycling, lavorazione metalli, siderurgia, fonderia ecc. L’area Service & Maintenance è particolarmente forte nei settori siderurgico, recycling, oil & gas, farmaceutico e militare.

Che tipo di soluzioni personalizzate offre Oleobi ai propri clienti? 

Oleobi progetta e realizza sistemi oleodinamici complessi e integrati in particolare centrali oleodinamiche, blocchi oleodinamici e banchi di collaudo. Si parte sempre dall’analisi delle esigenze specifiche del cliente e del contesto in cui opera per trovare e disegnare la soluzione che riteniamo vincente per chi si rivolge a noi. I sistemi che realizziamo vengono installati e collaudati da personale specializzato nel luogo di destinazione che il cliente ci indica, successivamente vengono monitorati attraverso il nostro servizio di Service & Maintenance con il quale il cliente può concordare attività predittive, periodiche oppure occasionali.

Le attività di Service & Maintenance hanno l’obiettivo di evitare non solo rotture o guasti ma anche di limitare ritardi o fermi produttivi. Viene realizzato un progetto personalizzato che può essere di manutenzione programmata o, qualora il cliente richiedesse una soluzione ancor più efficiente, possiamo proporre piani di manutenzione predittiva. Su impianti preesistenti, di nostra costruzione oppure di terzi, proponiamo soluzioni di efficientamento sia dal punto di vista produttivo che della riduzione dei consumi. Tipicamente quest’attività riguarda:

  • revamping su centrali anche non di nostra produzione;
  • riparazione e collaudo di singoli componenti idraulici come: pompe, motori, manifold, valvole;
  • supporto da remoto tramite strumentazione come Smart Glasses.

Riguardo al settore del Service & Maintenance, Sig. Arcelloni, può parlarci della soluzione O-guardian? 

La piattaforma O-guardian è un sistema Cloud che consente di raccogliere e monitorare, a distanza e in tempo reale, una grande quantità di dati della macchina su cui è installata, permettendo in questo modo di prevenire eventuali guasti e fermi produzione. Avere la possibilità di accedere in qualsiasi momento ai dati delle macchine, presso i clienti finali in tutto il mondo, consente di ottenere informazioni attendibili, storiche e in tempo reale, creando i presupposti per una strategia di business basata sui dati. Le informazioni raccolte ci permettono di intervenire su più livelli di assistenza, offrendo ai nostri clienti contratti di servizio sempre più strutturati e completi.

Abbiamo introdotto O-guardian all’interno del nostro business model con l’obiettivo di ottimizzare il total cost of ownership – aspetto fondamentale per le nostre centrali oleodinamiche, fornite a impianti altamente energivori, come acciaierie e fonderie, e con una durata di vita media di circa 20 anni. Raccogliendo e analizzando i dati sulla piattaforma, otteniamo una panoramica chiara e dettagliata sul costo totale di gestione dell’impianto.

I dati raccolti vengono condivisi trimestralmente con il cliente e con la divisione interna di Service & Maintenance. Il vantaggio è duplice: da un lato, manteniamo un rapporto costante e trasparente con i nostri clienti; dall’altro, la divisione Service dispone delle informazioni necessarie per proporre contratti di servizio per la manutenzione preventiva e predittiva. Il cliente ottiene in questo modo la garanzia di performance elevate e continuative, grazie a interventi di manutenzione programmata, disponibilità di componenti critici e materiali di consumo. La definizione di una strategia IIoT ci ha quindi permesso di fare la differenza, unendo il nostro know-how tecnologico a servizi digitali innovativi.

Oltre ai servizi dedicati per gli impianti oleodinamici, Oleobi è anche distributore ufficiale di numerosi brand che operano nel campo della circolazione fluidi. Può raccontarci anche di questo aspetto? E in particolare della vostra esperienza come riparatori Parker?

Spesso durante le attività di manutenzione capita di riscontrare che alcuni componenti usurati siano fuori produzione, è qui che subentra l’importanza di avere delle partnership con fornitori di un certo livello, che permettono di offrire ai clienti soluzioni alternative e ancor più innovative. Per quanto riguarda il rapporto con Parker, noi di Oleobi siamo gli unici in Italia a essere riparatori ufficiali per la categoria delle pompe Gold Cup (P30, P24, P14 ecc.), nonché riparatori certificati per quanto riguarda i componenti della divisione europea (Prodotti PV Plus ecc.). Per garantire un miglior servizio e tempistiche di riparazioni veloci, Oleobi ha investito nello stock di magazzino di materiale per la riparazione e/o la sostituzione dei prodotti.

In questo particolare scenario economico in cui ci troviamo tutti coinvolti, diventa sempre più fondamentale cercare di ridurre i costi ed essere prudenti nella scelta degli investimenti. Sig. Arcelloni, quali sono i settori o le soluzioni sulle quali Oleobi intende puntare nel prossimo futuro?

I settori di riferimento sono quelli dei macro-trend, quindi il settore energetico e quello climatico dell’alimentare. Oleobi cercherà di crearsi quindi uno spazio all’interno di quei mercati che offrono possibilità di crescita legate alle richieste derivanti dai nuovi macro-trend. L’obiettivo è quello di rivolgersi non più solo ad aziende del settore trivellazione, oil & gas, plastica e acciaieria ma cercare un connubio sempre più forte con aziende del settore alimentare, del risparmio energetico, del recycling.

Questi sono sicuramente progetti che vogliamo portare avanti nel futuro: non solo nel senso di voler entrare in settori nuovi ma anche e soprattutto di proporre innovazioni tecnologiche in termini di soluzioni – e non unicamente legate all’oleodinamica. Parliamo della possibilità di realizzare sistemi ibridi, sistemi elettrificati, sistemi che utilizzano trasmissioni di potenza miste, servo attuatori. Abbiamo già degli ottimi esempi nel settore della plastica, su cui vogliamo andare a razionalizzare la dimensione degli impianti, ridurre il consumo energetico e quello del rumore, e migliorare la qualità del lavoro in aziende che sono fortemente stressanti per l’operatore.

Infine, il reparto elettronico. Noi di Oleobi abbiamo la volontà di sviluppare ulteriormente questo settore e verranno sicuramente realizzati investimenti in questo senso. A tal proposito, abbiamo iniziato a progettare e realizzare internamente i quadri elettrici: considerando che l’obiettivo di Oleobi è quello di fornire sistemi che sfruttino sempre di più l’ibrido, i quadri diventano sempre più complessi ma anche strategicamente indispensabili a offrire un servizio completo e integrato.

Rossana Saullo,
r.saullo@tim-europe.com

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto