Semplificare il monitoraggio delle apparecchiature dell'impianto

Conoscere lo stato di salute degli asset critici è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di produzione e di business. Umberto Sala, Sales Manager, Digital Transformation & Lifecycle Services, spiega come i dispositivi di edge analytics stiano aiutan

  • Semplificare il monitoraggio delle apparecchiature dell'impianto
    Semplificare il monitoraggio delle apparecchiature dell'impianto
  • Semplificare il monitoraggio delle apparecchiature dell'impianto
    Semplificare il monitoraggio delle apparecchiature dell'impianto

Tradizionalmente, il monitoraggio delle apparecchiature dell'impianto come pompe, motori e ventilatori, si è basato su misurazioni delle vibrazioni raccolte manualmente, eseguibili con una frequenza non inferiore a una volta al mese. Scattare istantanee occasionali dello stato di salute delle apparecchiature non è l'ideale, poiché potrebbero verificarsi problemi tra una lettura e l'altra che potrebbero causare danni o persino guasti imprevisti.

Un’azienda otterrebbe dei vantaggi significativi se tutti gli asset critici dell'impianto venissero monitorati online, contribuendo a ridurre la necessità di letture manuali, migliorando l'efficienza dei team di manutenzione e aumentando sia il tempo di attività complessivo delle apparecchiature che le prestazioni. Con questo approccio i team di manutenzione riceverebbero avvisi immediati o l'accesso a semplici report che consentirebbero loro di comprenderne lo stato di salute e di priorizzare gli interventi.

Soluzioni di monitoraggio

L’Industrial Internet of Things e le soluzioni di analisi wireless ed edge-based hanno ridotto significativamente i costi e la complessità legati all’ implementazione di soluzioni di controllo online, ampliando le apparecchiature che possono essere monitorate. I dispositivi di monitoraggio wireless e perimetrali forniscono agli utenti informazioni rilevanti sul controllo delle condizioni e del processo temporale, attraverso analisi preconfigurate e avvisi attuabili per supportare strategie di manutenzione predittive più efficienti.

I monitor wireless delle vibrazioni, con analisi prescrittiva incorporata, forniscono informazioni diagnostiche rapide e accurate tramite le reti WirelessHART. Ciò estende il monitoraggio delle vibrazioni a un'ampia gamma di nuove applicazioni, in particolare a quelle in luoghi difficili da raggiungere e nelle aree più remote di un sito come gli impianti di trattamento acque, lo stoccaggio dei serbatoi, le stazioni di pompaggio e di compressione. I dispositivi di analisi edge stanno anche aiutando a colmare il divario tra l'esecuzione di ispezioni manuali di routine e la raccolta dati online più costosa. La capacità di combinare questi diversi tipi di dati aiuta a fornire un quadro migliore dello stato di salute della macchina o dell'asset.

Utilizzando la tecnologia dei moduli di CARATTERIZZAZIONE (CHARM) è possibile caratterizzare individualmente gli ingressi come un ingresso a vibrazione e un ingresso/uscita analogico o digitale, semplificando il processo di cablaggio e contribuendo a fornire una visione più globale dell'asset.

Conclusioni

La diagnostica e l'analisi complessa vengono eseguite direttamente sulla macchina, con lo stato generale degli asset e gli avvisi inviati a coloro che ne hanno bisogno. Informazioni dettagliate e in tempo reale su bilanciamento, allineamento, allentamento e analisi dei cuscinetti sono accessibili dagli utenti attraverso dispositivi mobile. Questo consente al personale di manutenzione e ad altri all'interno dell'organizzazione di capire immediatamente quale attrezzatura necessita di attenzione.

Queste nuove tecnologie IIoT e edge based contribuiranno a fornire una strategia di manutenzione più efficiente ed efficace.

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto