Accordo UNI – AIMAN: consolidare una collaborazione che dura nel tempo

Nel contesto della normazione tecnica, la manutenzione è un tema chiave per tutti i settori industriali – e non solo – e tocca in modo trasversale, più o meno direttamente, quasi tutte le attività delle varie commissioni tecniche UNI

  • Settembre 20, 2022
  • 2 views
  • Accordo UNI – AIMAN: consolidare una collaborazione che dura nel tempo
    Accordo UNI – AIMAN: consolidare una collaborazione che dura nel tempo

Nel contesto della normazione tecnica, la manutenzione è un tema chiave per tutti i settori industriali – e non solo – e tocca in modo trasversale, più o meno direttamente, quasi tutte le attività delle varie commissioni tecniche UNI.

Sicurezza, salute, affidabilità, efficienza, tutela dell’ambiente, ottimizzazione dei costi, sono solo alcuni degli obiettivi della manutenzione, riassumibili, con una parola – forse oggi un po’ abusata – ovvero sostenibilità.

Se infatti inquadriamo la manutenzione secondo le dimensioni tipiche della sostenibilità, quella economica, quella sociale e quella ambientale, non possiamo che riconoscere che essa rappresenti non solo un elemento centrale, ma addirittura strategico. Ruolo che si fa ancora più strategico se pensiamo alla manutenzione, declinata secondo i 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’agenda ONU 2030, tra i quali, l’Obiettivo 17 – Partnerships per gli obiettivi – forse quello a cui meno si pensa, si concretizza attraverso quella che possiamo definire come sostenibilità istituzionale, ovvero quella che consente di creare sinergie e partnership tra vari soggetti – pubblici e privati con la finalità di dare sostegno e supporto a tutti gli altri obiettivi.

È proprio nell’ottica di consolidare e rendere sempre più efficace la collaborazione già in essere da molti anni tra UNI e A.I.MAN., che nel marzo 2022 è stato sottoscritto un accordo, con la finalità di una cooperazione che permetta di potenziare e attivare lo sviluppo di un portafoglio di programmi di ricerca, innovazione, normazione, internazionalizzazione e formazione, inerenti il contesto della manutenzione e l’asset management. Un impegno che si declinerà secondo varie direttrici e che contempla anche la possibilità di potenziare ulteriormente questa collaborazione grazie al coinvolgimento di altre organizzazioni.

Rafforzando le sinergie tra A.I.MAN. e UNI, si vogliono favorire occasioni di confronto, di sviluppo e di approfondimento su tematiche di particolare rilevanza per le attività tecniche – sia di carattere pre-normativo che normativo – grazie alle competenze tecnico/scientifico e al ruolo di A.I.MAN. sia in ambito nazionale che internazionale.

In particolare, sono stati individuati alcuni ambiti puntuali di collaborazione, lasciando comunque aperta la possibilità di integrare con ulteriori attività quanto già individuato in termini generali. L’accordo. Infatti. si focalizza sulle attività seguenti, per ciascuna delle quali saranno attivate azoni specifiche di dettaglio:

  • rafforzare, grazie a una gestione razionale ed efficace, la partecipazione di esperti di A.I.MAN. alle attività tecnico/normative UNI, sia nel contesto specifico della Commissione Tecnica Manutenzione che in altre Commissioni o gruppi di lavoro che trattano in modo settoriale le questioni legate alla manutenzione e all’asset management, anche nelle sedi normative europee (CEN) e internazionali (ISO);
  • collaborare allo sviluppo di attività pre-normative e normative di interesse comune, con particolare attenzione al tema della Manutenzione 4.0, delle nuove tecnologie applicate alla manutenzione ed all’integrità degli asset;
  • collaborare nelle attività di progetti di ricerca e innovazione finanziati a livello nazionale ed europeo;
  • definire e realizzare attività di divulgazione di conoscenze tecnico-scientifiche e della cultura della normazione;
  • consolidare lo scambio di informazioni, di idee e di esperienze tra A.I.MAN. e UNI, nell’intento di rafforzare e perfezionare l’attività delle due organizzazioni, nonché di agevolare un approccio comune nella soluzione di problemi e criticità di comune interesse;
  • collaborare alla progettazione e realizzazione di attività di formazione per corsi di interesse comune.

Meritano un approfondimento puntuale alcune di queste azioni, e in particolare il tema del potenziamento del coinvolgimento di esperti A.I.MAN. nelle attività di normazione tecnica nazionale, europea e internazionale. È infatti importante sottolineare come sia fondamentale, da un lato, ripensare e riorganizzare i lavori della Commissione Tecnica Manutenzione per renderla adeguata alle nuove necessità, sia tecnologiche che di sostenibilità espresse dal mercato, e rispondere quindi in modo adeguato ai nuovi bisogni. Dall’altro, anche grazie al ruolo di A.I.MAN. nei contesti internazionali, quali quello che svolge all’interno della Federazione Europea delle Associazioni di Manutenzione (EFNMS), lavorare alla definizione di un piano di lavoro aggiornato anche per le attività a livello europeo, in particolare a livello di comitato tecnico CEN/TC 319 Maintenance, gestito da UNI e finanziato fin dal 2005 da A.I.MAN.

Anche i temi della diffusione della cultura normativa, della informazione e della formazione, sono da considerarsi centrali e di grande rilevanza, tanto che per quanto riguarda la diffusione della cultura normativa, verranno avviate azioni puntuali per favorire un accesso agevolato alle norme tecniche per i soci A.I.MAN., individuando un pacchetto di norme di specifico interesse, che sarà reso disponibile tramite un servizio di abbonamento. Importante, per quanto concerne l’informazione, il mutuo coinvolgimento in attività puntuali di comunicazione quali la redazione di articoli, la condivisione di informazioni anche tramite newsletter, o il rispettivo coinvolgimento in eventi, online o in presenza, riguardanti il tema della manutenzione o altre tematiche ritenute di interesse comune.

Per quanto concerne il tema della formazione, la collaborazione tra A.I.MAN. ed UNI sarà volta alla progettazione ed erogazione di corsi di formazione proposti sotto la doppia egida, grazie anche al coinvolgimento di docenti provenienti dagli associati A.I.MAN.

Nell’arco dei tre anni di validità dell’accordo, saranno dunque molte le attività che dovranno essere definite, organizzate e realizzate insieme, secondo una programmazione che si sta costruendo nel corso di questi mesi e che sta già dando i primi risultati con la nomina a Presidente della Commissione Tecnica UNI Manutenzione. Si tratta dunque di un accordo a tutto tondo, che intende rafforzare una collaborazione consolidata nel tempo, ma che giustamente deve essere rinnovata, aggiornata e ripensata per rispondere alle nuove esigenze del mercato, ai nuovi contesti in continua evoluzione, alle nuove tecnologie, ma soprattutto alle nuove sfide che ci attendono.

Elena Mocchio, Responsabile Innovazione e Sviluppo, UNI

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto