Cogenerazione, veicolo di risparmio ed efficienza energetica

Il caso del nuovo impianto installato da AB Energy presso lo stabilimento Viscolube

  • Aprile 11, 2014
  • 764 views
  • Cogenerazione, veicolo di risparmio ed efficienza energetica
    Cogenerazione, veicolo di risparmio ed efficienza energetica

Presso lo stabilimento Viscolube di Pieve Fissiraga (Lodi), i tecnici del Gruppo AB hanno installato un impianto di cogenerazione ECOMAX® 20HE che produrrà energia elettrica per soddisfare il fabbisogno energetico dello stabilimento. L'energia termica cogenerata invece verrà sfruttata per utilizzi tecnologici mediante la produzione di vapore a 15 barg e acqua calda a bassa temperatura a 78,9 °C. Si prevede inoltre la predisposizione futura di un ulteriore circuito di recupero termico attraverso il quale sarà possibile produrre acqua calda ad alta temperatura a 98°C.

 

L'impianto di cogenerazione in package modulare Ecomax® è un modello progettuale e produttivo unico in Europa, frutto della ricerca applicata del Gruppo AB. Ecomax® è un prodotto industriale basato sui principi della versatilità, della modularità e della compattezza, capace di unire queste caratteristiche distintive ad elevate performance energetiche. Un'idea concepita e sviluppata interamente in AB, evoluta nella gamma e nelle possibilità applicative fino a diventare il principale riferimento tecnologico e di mercato della cogenerazione moderna. Per le esigenze dello stabilimento Viscolube gli specialisti del Gruppo AB hanno consigliato di adottare Ecomax® 20 nella versione ad alta efficienza e in una configurazione appositamente messa a punto per le necessità specifiche dello stesso. L'impianto, composto da una soluzione modulare in container, sviluppa una potenza complessiva di 2.004 kWe. La potenza termica complessiva erogata è pari a 1.979 kWt: 1.324 kWt provengono dal recupero del calore sul blocco motore per la produzione di acqua calda (l'acqua calda proveniente dal motore attraverserà in serie i circuiti dell'olio lubrificante, del primo stadio intercooler dove scambierà calore con la miscela aria-gas in ingresso al motore e infine dell'acqua motore, dove recupererà energia termica di raffreddamento dalle camicie motore), mentre 655 kWt provengono dal recupero sui fumi mediante caldaia a recupero vapore.

 

L'impianto è stato installato e reso operativo in pochi mesi dal momento dell'approvazione del piano di fattibilità. L'installazione, condotta integralmente da personale specializzato del Gruppo AB, si è svolta assicurandosi di mantenere il più possibile attivo e senza rallentamenti il flusso produttivo dello stabilimento.

 

L'impiego dell'energia

L'energia elettrica prodotta (16.329.600 kWh annui) è interamente autoconsumata dallo stabilimento, con eventuale cessione in rete delle eccedenze.

 

Anche l'energia termica recuperabile (16.623.600 kWh) viene interamente consumata dalle utenze dello stabilimento Viscolube infatti la produzione di 1 t/h viene immessa nella rete vapore di stabilimento ed utilizzata sia per riscaldare i fluidi di processo che direttamente nelle operazioni unitarie di stabilimento.

 

Per il contenimento delle emissioni inquinanti il gruppo elettrogeno si avvale di differenti tecnologie considerate le migliori disponibili. La prima riguarda la prevenzione della formazione di sostanze inquinanti azotate quali i noti NOx mediante un sistema di regolazione sulla combustione ed un sistema catalitico con dosaggio di urea, un'altra riguarda l'abbattimento del monossido di carbonio generato durante la combustione mediante un catalizzatore ossidante.

 

Il rendimento operativo

AB Energy ha progettato e realizzato anche le interconnessioni con gli impianti esistenti nello stabilimento Viscolube, garantendo in questo modo una perfetta sinergia con le tecnologie già in essere.

 

Si prevede un utilizzo dell'impianto pari a 8.400 h/anno a carico elettrico nominale 100% con cessione in rete della sola energia in esubero, ovvero tolta la quota parte utilizzata per il fabbisogno dello stabilimento.

 

E' inoltre previsto un recupero termico del 100% sul circuito acqua calda alimentato col calore derivante dal raffreddamento camicie, olio ed intercooler ed un recupero del calore dai gas di scarico stimato pari al 100%.

 

Il rendimento complessivo dell'impianto supera l'88%.

 

 

La mission di IEN Italia è quella di fornire ai lettori informazioni su nuovi prodotti e servizi relativi alla progettazione industriale. Se desideri che nuovi prodotti della tua azienda vengano pubblicati su IEN Italia, invia alla nostra redazione un comunicato stampa tecnico. Per discutere opportunità editoriali o per inviare contributi editoriali, contatta la redazione.

Altri articoli Contatto