Diagnostica degli elementi rotanti

Espressione dell'adozione di norme internazionali pubblicate dall'ISO

  • Giugno 30, 2015
  • 735 views
  • Diagnostica degli elementi rotanti
    Diagnostica degli elementi rotanti

In questo appuntamento di Manutenzione & Normazione introduciamo l'ultima, ampia, sezione dedicata alla normazione, quella relativa alla diagnostica degli elementi rotanti.

Le stesse norme sono frutto dell'adozione in un gruppo misto tra la commissioni UNI "Vibrazioni" e "Manutenzione" di norme internazionali pubblicate dall'ISO. Con il contributo di "La Manutenzione nell'industria, infrastrutture e trasporti" edito da FrancoAngeli, vediamo di seguito le prime quattro norme sull'argomento, relative alle vibrazioni meccaniche.

 

UNI ISO 10816-1:2007 Valutazione delle vibrazioni delle macchine mediante misurazioni sulle parti Linee guida generali.

La norma stabilisce condizioni generali e procedimenti per la misurazione e la valutazione delle vibrazioni di vari tipi di macchine quando le misurazioni delle vibrazioni sono eseguite su alberi rotanti.

 

UNI ISO 10816-2:2007 Valutazione delle vibrazioni delle macchine mediante misurazioni sulle parti La norma è specifica per grandi gruppi di turbine a vapore e generatori per installazione terrestre con potenza maggiore di 50 MW e velocità di rotazione nominali di 1 500 giri/ min, 1 800 giri/min, 3 000 giri/min e 3 600 giri/min.

Fornisce delle linee guida per applicare i criteri di valutazione per alberi vibranti misurata nella direzione radiale in corrispondenza o vicino ai cuscinetti di turbine a vapore e generatori.

Essa si applica a grandi gruppi di turbine a vapore e generatori per installazione terrestre con potenza maggiore di 50 MW e velocità di rotazione nominali di 1500 giri/ min, 1800 giri/min, 3000 giri/ min e 3 600 giri/min.

 

UNI ISO 10816-3:2012 Valutazione delle vibrazioni delle macchine mediante misurazioni sulle parti non rotanti - Parte 3

In questo caso la norma è specifica per le macchine industriali con potenza nominale maggiore di 15 kW e velocità di rotazione nominale compresa tra 120 giri/min e 15000 giri/min, quando misurate in opera.

La norma fornisce i criteri per la misurazione delle vibrazioni a gruppi macchina con potenza maggiore di 15 kW e velocità operativa

tra 120 giri/min e 15 000 giri/min.

I gruppi macchina trattati nella norma comprendono:- turbine a vapore con potenza fino a 50 MW; turbo-gruppi a vapore con potenza maggiore di 50 MW e velocità minori di 1 500 giri/min o maggiori di 3 600 giri/ min (non inclusi nella ISO 10816-2);-compressori rotativi; - turbine a gas industriali con potenza fino a 3 MW;-pompe centrifughe;- generatori, tranne quelli usati negli impianti idroelettrici e di pompaggio;- motori elettrici di qualsiasi tipo; - soffianti o ventilatori.

 

UNI ISO 10816-4:2007 Valutazione delle vibrazioni delle macchine mediante misurazioni sulle parti non rotanti - Parte 4

La norma fornisce i criteri per la misurazione delle vibrazioni a gruppi turbine a gas esclusi quelli aeroderivati.

Ing. Francesco Cangialosi, Presidente Commissione Manutenzione UNI

Alessandro Ariu, Redattore Manutenzione T&M

La mission di IEN Italia è quella di fornire ai lettori informazioni su nuovi prodotti e servizi relativi alla progettazione industriale. Se desideri che nuovi prodotti della tua azienda vengano pubblicati su IEN Italia, invia alla nostra redazione un comunicato stampa tecnico. Per discutere opportunità editoriali o per inviare contributi editoriali, contatta la redazione.

Altri articoli Contatto