Il contributo di Bonfiglioli al progetto Tribonano

L’azienda ha integrato nel progetto, che ha come obiettivo ultimo il passaggio delle nanotecnologie dal laboratorio all'industria, due suoi componenti per motori idraulici

  • Gennaio 9, 2019
  • 59 views
  • Andrea Torcelli, CTO di Bonfiglioli
    Andrea Torcelli, CTO di Bonfiglioli

Promosso dal programma Horizon 2020 e creato dal consorzio IZADI-Nano2Industry, di cui fa parte Bonfiglioli, il progetto pilota Tribonano si concentra sullo sviluppo di materiali moderni e processi di produzione avanzati. Il suo obiettivo è di produrre prodotti migliori, più durevoli ed ecologici che consentano il passaggio delle nanotecnologie dal laboratorio all'industria. In particolare, il progetto si interessa a trattamento e rivestimento delle superfici dei componenti metallici, unendo polvere nanostrutturata, rivestimenti metallici in cermet e tecnologie di spruzzo termiche per creare componenti più duraturi.

I componenti di Bonfiglioli per il progetto

Per Tribonano, Bonfiglioli ha integrato la piastra della valvola e il piatto oscillante, due componenti per motori idraulici ideali per macchine mobili per costruzione e agricoltura e in altre macchine operatrici. Grazie ai nuovi processi di produzione, i motori idraulici di Bonfiglioli ottengono una maggiore efficienza e una maggiore durata. "Altri vantaggi quali il rendimento più elevato e la riduzione del consumo di carburante sono particolarmente apprezzati dai nostri clienti", afferma Andrea Torcelli, CTO di Bonfiglioli. La nuova nanotecnologia riduce anche i costi di manutenzione del motore ed è inoltre rispettosa dell'ambiente.