La trasformazione digitale della manutenzione

Dibattito e confronto durante il Workshop dell’Osservatorio TeSeM dello scorso 8 febbraio presso il Campus Bovisa del Politecnico di Milano

  • Marzo 12, 2018
  • 12475 views
  • Tra i partecipanti era rappresentata l’intera filiera come catena del valore, dalla componente degli End-user agli OEM, Technology provider, Service Provider, ed EPC
    Tra i partecipanti era rappresentata l’intera filiera come catena del valore, dalla componente degli End-user agli OEM, Technology provider, Service Provider, ed EPC

Si è tenuto lo scorso 8 febbraio il Work­shop dell’Osservatorio TeSeM (Tecnologie e Servizi per la Manutenzione, www.tesem.net) dal titolo “La digital transformation della manutenzione: come gestire il cambiamento nelle operation degli impianti industriali e del­le infrastrutture?”. Il workshop era l’ultimo della ricerca d’anno del TeSeM. I partecipanti, circa 40, presenti all’evento su invito, provenivano da diversi settori degli impianti industriali e delle infrastrut­ture. Inoltre, era rappresentata l’intera filiera come catena del valore, dalla componente degli End-u­ser – vale a dire, i gestori degli impianti industriali e delle infrastrutture –, che contava per oltre la metà dei partecipanti, agli OEM, Technology provider, Service Provider, ed EPC. A fare da padrone di casa è stato Marco Macchi, responsabile scientifi­co dell’Osservatorio, oltre che direttore della rivista Manutenzione T&M: a lui è spettato il compito di introdurre i lavori, di presentare l’Osservatorio, la sua storia e le ricerche compiute dall’anno della sua istituzione, il 2010.

Il workshop ha permesso di dare vita ad un am­pio dibattito su una tematica sempre più attuale nel mondo della manutenzione, consentendo di discutere i fattori necessari per il successo del­la digital transformation dei processi industriali, con particolare attenzione alla manutenzione. Macchi, insieme a Luca Fumagalli e Irene Roda, direttori della ricerca dell’Osservatorio, hanno svolto il ruolo di facilitatori del dibattito e del confronto tra i partecipanti all’evento.

La mattinata è stata avviata da un breve momento introduttivo, a cura dell’Osservatorio, sui concetti fondanti della digitalizzazione della manu­tenzione. In seguito, sono state presentate tre diverse prospettive della tra­sformazione digitale, a cura di Agomir, SAS e Siemens. Ciò ha permesso di portare i primi spunti di riflessione della giornata, rivolti alla interpreta­zione delle sensibilità di una parte della catena del valore, in uno spettro di temi ampio, a partire dalle soluzioni tecnologiche e di service per suppor­tare il percorso trasformativo, sino al cambiamento che può prospettarsi sempre più nei modelli di business e nelle relazioni industriali. In seguito, si è aperto un ampio dibattito e confronto che ha portato a testimonianze varie con l’intervento degli esponenti delle diverse aziende presenti.

La discussione si è focalizzata su vari aspetti della trasformazione digita­le: dalla definizione di Manutenzione nel quadro dell’Industria 4.0, al ruo­lo della trasformazione digitale nell’evoluzione della gestione degli asset industriali e della manutenzione, passando per altri aspetti del processo di trasformazione, tra cui la vision del cambiamento in manutenzione ot­tenibile con la digitalizzazione e l’importanza della collaborazione, dentro e di fuori dell’azienda, a sostegno del percorso evolutivo della trasforma­zione digitale della manutenzione. È questa solo una limitata selezione degli aspetti tipici della digital transformation della manutenzione che sono stati affrontati e che hanno dato modo di creare un autentico dibat­tito, molto vivace, tra i protagonisti della giornata.

L’Osservatorio concluderà i lavori della ricerca d’anno con il Convegno finale della ricerca 2016-17, durante il quale verrà presentato il report pubblicato a stampa dal titolo “Manutenzione nell’industria 4.0: Quali strategie per governare la trasformazione digitale?”. Il Convegno, il quar­to della serie di convegni nati dalla istituzione dell’Osservatorio, è pro­grammato per il prossimo martedì 17 aprile, dalle 14.30, e sarà ospitato da i.lab Italcementi (ulteriori informazioni sul sito www.tesem.net).

 

Marco Marangoni