Sensori di forza ed estensimetri

Baumer offre delle soluzioni specifiche per la misurazione della forza a seconda dei range di forza

  • Sensori di forza ed estensimetri
    Sensori di forza ed estensimetri

In linea di principio, un rilevatore di forza è utile soprattutto se le forze da misurare sono di piccola entità, mentre un estensimetro è indicato in presenza di forze maggiori. Baumer offre un ampio portafoglio di prodotti per la misurazione delle forze che comprende sensori di forza e di deformazione.

Differenze tra sensori di forza ed estensimetri

La soluzione più adatta alla misurazione della forza dipende dal range. Se l’installazione direttamente nel flusso di forza risulta troppo dispendiosa o se non è in grado di coprire completamente lo spettro delle forze che si verificano nella macchina, i sensori di forza non risultano la soluzione più adatta e inoltre diventano rapidamente molto ingombranti se utilizzati per forze elevate. Gli estensimetri, invece, possono essere montati nella macchina dall’esterno senza adattamenti e senza costi elevati. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che un unico estensimetro è in grado di coprire molte tipologie di macchine con diversi range di forza. Rappresentano quindi una soluzione più economica soprattutto con forze di oltre 10.000 Newton e strutture rigide delle macchine. Ad esempio, nelle presse e piegatrici, dove altrimenti sono necessari sensori di forza diversi a seconda del range di forza della pressa. Poiché gli estensimetri non misurano le forze direttamente nel flusso di forza, ma nel flusso bypass della forza, possono essere facilmente posizionati in un punto adatto della struttura della macchina. Un altro vantaggio decisivo degli estensimetri è la semplicità di smontaggio e di montaggio, nonché la possibilità di allestimento a posteriori su macchine esistenti. I sensori di forza, invece, sono sempre utili quando si devono misurare forze più piccole. A tale scopo vengono installati nel flusso di forza delle macchine e monitorano i processi di pressatura, le forze di tenuta nei dispositivi di bloccaggio o l’usura dei cuscinetti a sfera. Poiché i sensori vengono montati direttamente nel flusso di forza, la forza di processo può essere misurata con estrema precisione. Ciò li rende particolarmente adatti ad applicazioni con elevati requisiti di precisione.

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto