Inserti in metallo duro per tornitura dell'acciaio

Sandvik Coromant ha ampliato la sua gamma di inserti in metallo duro dalla resistenza e durata più estesa e prestazioni più affidabili

  • Inserti in metallo duro per tornitura dell'acciaio
    Inserti in metallo duro per tornitura dell'acciaio
  • Inserti in metallo duro per tornitura dell'acciaio
    Inserti in metallo duro per tornitura dell'acciaio
  • Inserti in metallo duro per tornitura dell'acciaio
    Inserti in metallo duro per tornitura dell'acciaio

GC4415 e GC4425 sono i due nuovi inserti presentati Sandvik Coromant che offrono una maggiore tenacità, resistenza al calore e prevedibilità dell'usura. L’azienda ha aggiornato la propria gamma di inserti di tornitura per la lavorazione di acciai ISO-P. Due nuove qualità in metallo duro, progettate per la lavorazione esterna e interna di acciai debolmente legati e non legati.

Gli inserti in metallo sono ideali per la produzione in serie e in lotti

Gli inserti GC4415 e GC4425 sono stati pensati per i costruttori che gestiscono operazioni di produzione in serie o in lotti e, rispettivamente, per la lavorazione di acciai debolmente legati (da P 2.1 a 2.6) e non legati (da P 1.1 a 1.5). La qualità GC4425 ha dimostrato di poter superare in prestazioni gli inserti concorrenti in una grande varietà di applicazioni di tornitura dell'acciaio. Proprio come la GC4415, può essere utilizzata per operazioni che spaziano dalla finitura alla sgrossatura, in applicazioni con tagli continui e leggermente interrotti. Invece, la qualità GC4415 è progettata per integrare la GC4425 quando occorrono prestazioni superiori e una maggiore resistenza al calore.

Migliore resistenza all'usura degli inserti in metallo

Il nuovo post-trattamento dei materiali ottimizza le prestazioni nel taglio interrotto, evitando rotture improvvise e consentendo a entrambe le qualità di garantire prestazioni migliori in un'ampia gamma di applicazioni. Gli inserti GC4415 e GC4425 dimostrano una migliore resistenza all'usura rispetto agli inserti concorrenti, il che contribuisce a estendere la durata utensile e a garantire prestazioni prevedibili a ogni utilizzo. Inoltre, questo minimizza lo spreco di materiale, sia a livello del pezzo che dell'inserto. La migliore resistenza all'usura degli inserti si attribuisce alla tecnologia Inveio® di seconda generazione di Sandvik Coromant, uno strato di rivestimento in allumina. La peculiarità di Inveio è visibile a livello microscopico; la sua superficie è caratterizzata da un orientamento unidirezionale dei cristalli. Per una maggiore sostenibilità, il substrato in metallo duro di queste nuove qualità contiene un'elevata quantità di metallo duro riciclato, oltre il 40%. La produzione a partire da materiali riciclati consente di risparmiare materie prime vergini e richiede meno energia, comportando una minor quantità di emissioni di CO2.

L’uso degli inserti in metallo garantisce costi di produzione inferiori

Grazie ai nuovi inserti in metallo duro, i clienti hanno potuto applicare velocità di taglio (vc) e di avanzamento (fn) nettamente superiori. Nello specifico, un'azienda di ingegneria generale ha utilizzato l'inserto GC4425 per eseguire un'operazione di sgrossatura esterna multidirezionale su un pezzo in acciaio 4140 previamente sottoposto a trattamento termico. In confronto a un inserto ISO concorrente utilizzato per lo stesso processo, il cliente ha potuto constatare un aumento della produttività pari al 100%, con un tempo ciclo ridotto del 50% e una riduzione dei costi del 30%. Per aiutare i clienti a ottimizzare velocità di taglio e avanzamento, oltre che a identificare i migliori inserti o utensili per i rispettivi requisiti, Sandvik Coromant ha inoltre sviluppato lo strumento online CoroPlus® Tool Guide.

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto