Nuove tecnologie per la produzione di idrogeno

Schaeffler è il leader del consorzio per il sotto progetto the “Stack Scale up – Industrializing PEM Electrolysis” del progetto pilota H2Giga per l’idrogeno

  • Le competenze chiave di Schaeffler in materia di ingegneria dei materiali, deformazione dei materiali, tecnologia delle superfici ed elettrolisi, avranno un ruolo fondamentale nello sviluppo di nuovi prodotti e soluzioni per la tecnologia dell’idrogeno
    Le competenze chiave di Schaeffler in materia di ingegneria dei materiali, deformazione dei materiali, tecnologia delle superfici ed elettrolisi, avranno un ruolo fondamentale nello sviluppo di nuovi prodotti e soluzioni per la tecnologia dell’idrogeno
  • Il Dott. Stefan Spindler, CEO Industrial di Schaeffler e membro del Consiglio Nazionale tedesco dell’Idrogeno dichiara: “Grazie alle sue competenze tecnologiche, Schaeffler si posiziona bene come partner strategico a diversi livelli.”
    Il Dott. Stefan Spindler, CEO Industrial di Schaeffler e membro del Consiglio Nazionale tedesco dell’Idrogeno dichiara: “Grazie alle sue competenze tecnologiche, Schaeffler si posiziona bene come partner strategico a diversi livelli.”

Più di 130 aziende e istituti di ricerca sono coinvolti nell’H2Giga, un progetto per l’idrogeno che ha ricevuto circa 500 milioni di euro di fondi dal Ministero Federale tedesco dell’Educazione e della Ricerca (BMBF). L’obiettivo di questo progetto è sviluppare sistemi e metodologie per la produzione industriale di sistemi elettrolizzatori e componenti necessari per produrre idrogeno verde ad ampia disponibilità e a basso costo.

Industrializzare l’elettrolisi dell’acqua

Schaeffler è il leader del consorzio di uno dei sotto progetti: “Stack Scale up – Industrializing PEM Electrolysis”, in cui sono inclusi nove partner dall’industria e ricerca. Il sotto progetto mira a velocizzare lo sviluppo di tecnologie a pile e a processi di produzione in serie dei componenti principali per l’elettrolisi a bassa temperatura. In questo progetto, le competenze chiave di Schaeffler in materia di ingegneria, deformazione dei materiali, tecnologia delle superfici ed elettrochimica avranno un ruolo fondamentale nello sviluppo di nuovi prodotti e soluzioni per la tecnologia a idrogeno. Inoltre, la sua competenza dell’industrializzazione aiuterà a tradurre rapidamente le innovazioni risultanti in produzione in serie.

Produrre idrogeno su scala industriale

L’utilizzo di energia dell’idrogeno verde è la strada per un futuro carbon neutral e sostenibile. Il Dott. Stefan Spindler, CEO Industrial di Schaeffler e membro del Consiglio Nazionale tedesco per l’Idrogeno spiega: “Uno dei traguardi più importanti nella strada per raggiungere una catena di energia pulita basata su idrogeno verde, è la capacità di produrre idrogeno su scala industriale. Grazie alle sue competenze tecnologiche, Schaeffler si posiziona bene come partner strategico in questo processo, ad esempio fornendo prodotti per le pile di elettrolisi.”

Unità strategiche di business per l’Idrogeno nella Divisione Industrial

Le grandi opportunità offerte dall’idrogeno verde sono ampiamente affrontate nel progetto strategico della Roadmap 2025. Schaeffler è in grado di sfruttare collaborazioni e sinergie in diverse discipline per sviluppare e produrre tecnologie per l’industria dell’idrogeno. La Divisione Industrial di Schaeffler ha un’unità strategica di business per l’Idrogeno che riunisce e coordina tutte le varie attività relative all’idrogeno delle Divisioni. “Siamo fornitori di lunga data per componenti e servizi che sono fondamentali per la produzione affidabile ed economica di energia rinnovabile, in particolar modo di energia eolica,” dichiara Bernd Hetterscheidt, capo dell’unità strategica di business per l’Idrogeno di Schaeffler. “Questo significa che siamo già ampiamente allineati con i sistemi che generano la maggior parte dell’elettricità verde usata per produrre idrogeno via elettrolisi. Le nostre forti relazioni con i clienti in questo settore, insieme alla nostra consolidata esperienza in sistemi di produzione rapidamente scalabili e nell’elettrochimica, sono fattori decisivi per avere successo nel mercato.”

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto