La Manutenzione 4.0: oltre i macchinari

  Richiedi informazioni / contattami

Quarta edizione del Forum A.I.MAN.-SKF che quest’anno ha visto tra gli organizzatori anche Festo Academy: un nuovo format per un evento ormai consolidato

La Manutenzione 4.0: oltre i macchinari
La Manutenzione 4.0: oltre i macchinari
La Manutenzione 4.0: oltre i macchinari
La Manutenzione 4.0: oltre i macchinari
La Manutenzione 4.0: oltre i macchinari
La Manutenzione 4.0: oltre i macchinari

Manutenzione 4.0. Un tema che sta diventando attualissi­mo anche grazie alle iniziative di A.I.MAN., tra le quali la creazione proprio dell’Osservatorio Manutenzione 4.0. È sta­ta proprio questa la tematica al centro del nuovo format del Forum A.I.MAN. - SKF che quest’anno ha visto anche un terzo player coin­volto, ovvero Festo Academy.

Tre realtà con un unico obiettivo: creare un momento unico nel suo genere, per andare ad affrontare argomenti che incominciano ad es­sere attuali oggi, ma che lo saranno indubbiamente ancor di più negli anni a venire. Questo perchè l’Industry 4.0 sta completamente rivolu­zionando abitudini e comportamenti, e la Manutenzione non è affatto esclusa da questo mondo: si pensi alle realtà che già oggi, ad esempio, monitorano impianti da remoto.

Quali sono le nuove competenze che le aziende devono sviluppare per far fronte alle sfide di Industry e Manutenzione 4.0? È stata questa la do­manda chiave che ha spinto SKF, A.I.MAN. e Festo Academy ad organiz­zare, lo scorso 27 Giugno, un workshop dal titolo: La Manutenzio­ne 4.0: Oltre i Macchinari. L’uomo, l’azienda, le influenze esterne.

Un esperimento assolutamente innovativo, una giornata diversa nella sua struttura rispetto a quanto siamo abituati a vivere in convegni relativi all’industria: al centro di tutto la condivisione di esperienze e di idee. Una giornata rivolta ad un numero limitato di persone proprio per favorire il confronto in piccoli gruppi che hanno avuto modo di affrontare, in tre sale diverse, proprio le tematiche presenti nel titolo della giornata. Location d’eccezione la SKF Solution Factory di Moncalieri. Ed è stato proprio il Fac­tory Manager Giorgio Beato ad aprire i lavori nel momento ple­nario della giornata. A lui il compito di spiegare il ruolo di SKF, di introdurre la Solution Factory e di spiegare anche il perchè, insieme ad A.I.MAN., di cui Giorgio Beato è Vice Presidente, si è arrivati ad una nuova organizzazione per la quarta edizione di questo Forum.

«Questa location rappresenta anche il pensiero di SKF verso il nuovo modello industriale: non solo fornitura di componenti, ma anche produttore di conoscenza e partner di soluzioni», ha spiegato Beato. SKF Solution Factory integra il network internazionale di SKF, le 5 piattaforme tecnologi­che dell’azienda svedese, processi automatizzati e strutturati per il miglioramento continuo per svilup­pare soluzioni personalizzate in base alle richieste dei clienti. Si conferma la location ideale per que­sto Forum, giunto alla quarta edizione, sempre a Moncalieri.

Dopo l’introduzione di Beato, è tocca­to a Saverio Albanese, Presidente A.I.MAN., spiegare il punto di vista dell’Associazione nell’ambito Manu­tenzione 4.0: «Le nuove tecnologie digitali permetteranno di acquisire un vantaggio competitivo a chi le adotterà in tutti i settori. Sarà necessario dedicare molta attenzione alla politica di chan­ge management e valutare i percorsi migliori per attuare il nuovo paradigma. A.I.MAN. ha creato l’Osservatorio Italiano della Manutenzione 4.0 quale entità necessaria ad esplicare la sua mission culturale, e farsi portatore di una cre­scita della conoscenza nel campo manutentivo con particolare attenzione agli aspetti innovativi introdotti dall’Industry 4.0».

Alessandro Enna, Direttore di Festo Academy, che non è potuto essere presente all’ultimo momento, aveva comunque così presentato il punto di visto di Festo pre-evento: «Festo è in prima linea nella quarta rivoluzione industriale, fa parte dello Steering commitee del Consorzio Tecnologico Tedesco Platform Industrie 4.0 e partecipa all’iniziativa Smart Factory KL per lo sviluppo delle moderne soluzioni produttive. Secondo Festo una soluzione integrata che incorpori i processi, le tecnologie, le persone e la loro formazione, è l’approccio giusto per ottenere risultati tangibili».

Dopo il momento iniziale, sono iniziati i momenti in gruppo nei quali i parteci­panti hanno potuto confrontarsi sugli stimoli dei tre coordinatori.

Workshop 1:

Quali devono essere le competenze necessarie per guidare l’Industry 4.0.
Come verificare e monitorare tali competenze.
Quali figure professionali nuove dovranno nascere per rispettare i requisiti della Industry 4.0.

Chairman: Ing. Giancarlo Verra. Responsabile Formazione Metodi Manutenzione – Michelin.

Workshop 2:

Come deve essere organizzata un’azienda per garantire il raggiungimento degli obiettivi legati all’Industry 4.0.
Come dovranno essere rinnovati i modelli aziendali per rispondere alle necessità dell’Industry 4.0.

Chairman: Ing. Saverio Albanese – Presidente A.I.MAN.

Workshop 3:

Quali sono i reali vantaggi dell’applicazione di un programma di Manutenzione 4.0
Qual è il reale stato di implementazione della filosofia manutenzione 4.0.
Quali sono gli step da seguire per un programma di manutenzione 4.0.
Quali sono i rischi che si nascondono dietro la manutenzione 4.0.

Chairman: Ing. Franco Santini – Presidente Emerito A.I.MAN.

I partecipanti sono stati suddivisi in tre gruppi: un’ora di dibattito in ciascun workshop e poi così a rotazione fino a che tutti hanno avuto modo di parte­cipare a tutte e tre le diverse sale tematiche. Al termine dei lavori i chairman si sono riuniti per condividere quanto è emerso durante la gioranta, prima di relazionare il tutto con i partecipanti.

Un format sicuramente interessante che vedremo anche in altri contesti futu­ri: in ambito lavorativo il confronto e la condivisione di pareri, idee, progetti è una chiave vincente verso il successo.

Inoltre, quello del 27 Giugno, è stato un appuntamento importante per A.I.MAN. in chiave Osservatorio Italiano della Manutenzione 4.0.

Marco Marangoni, Coordinatore Comunicazione & Soci A.I.MAN.

Pubblicato il Novembre 2, 2017 - (32 views)
Articoli correlati
La trasformazione digitale dell’industria e l’evoluzione dei servizi di manutenzione
Il futuro della manutenzione
Oil Management 4.0, Oil Lifetime e Remote Monitoring
Il Problem Solving in contesti aziendali
La manutenzione nell’industria 4.0
Sviluppo digitale e Digital Twin nell’industria e nell’Oil&Gas
L’avanguardia italiana nella produzione di strumentazione di processo
Termocamera per smartphone e tablet
Rivestimento polimerico per applicazioni heavy-duty
Sistema di verifica per saldatura ad arco
Sistemi di bullonatura industriali
Manutenzione e tecnologia predittive
Sistema di gestione malfunzionamenti
Prospettiva + prestazione
Sistemi per il condition monitoring
Termocamera ad alta precisione
Misuratore di isolamento
Soluzione per il Field Service Management
CMMS per l'Industria 4.0
Software per ispezioni termografiche
Termocamera per smartphone e tablet
Misuratore di isolamento
Avvitatore a impulsi in magnesio
Manifold ergonomico e compatto
Adesivo strutturale per elevate temperature
Boroscopi per ispezioni industriali
NTN-SNR: Offerta globale per l'agricoltura
PORTA AUTOMATICA SCORREVOLE
LeakExpert per SONAPHONE
Lubrificante per motori a metano
Sistema di allineamento
Avvitatore a impulsi in magnesio
Manifold ergonomico e compatto
CARRELLO DRIVER ABC Tools
Giunti a lamelle
Pressostati digitali
Aperto il primo centro di manutenzione ferroviaria digitale di Siemens Mobility
Boroscopi per ispezioni industriali
NTN-SNR: Contraffazione
NTN-SNR Gamma BB cuscinetti standard a sfere