L’importanza dei SIM nei trasporti

  Richiedi informazioni / contattami

Il ruolo dei sistemi informativi è cruciale nella gestione efficiente delle flotte

L’importanza dei SIM nei trasporti
L’importanza dei SIM nei trasporti

Da diversi anni il mondo della manutenzio­ne nei trasporti ha accettato il concetto di processo e che uno degli strumenti fonda­mentali del processo manutentivo sia la pos­sibilità di disporre di strumenti informatici per la gestione dell’attività.

Il sistema informatico per la manutenzione risulta così definito (UNI 10584): «complesso di norme, procedure e strumenti atti ad accogliere ed elabo­rare le informazioni necessarie per la gestione delle attività manutentive».

Il sistema informativo di manutenzione (SIM) forni­sce le informazioni necessarie per l’impostazione, la gestione ed il controllo dell’attività manutentiva. Perciò esso contribuisce alla efficienza ed efficacia del sistema manutenzione.

È importante quindi che il sistema informatico sia mirato alla manutenzione del settore specifico cui viene applicato e rappresenti uno strumento di uti­lizzo continuo e comune in officina.

L’evoluzione della manutenzione (manutenzione a condizione e predittiva, diagnostica in tutte le sue forme, prognostica) e lo sviluppo delle prestazioni di service del trasporto hanno pian piano reso indi­spensabile una implementazione dei sistemi infor­matici della manutenzione, da semplice strumento passivo a strumento attivo attraverso l’impostazio­ne di algoritmi di verifica, controllo ed indicazione dei percorsi manutentivi da adottare, realizzando praticamente l’assunto teorico della definizione so­prariportata.

Gestione flotte

La gestione delle flotte di veicoli è costituita da un lungo insieme di attività, integrate e complesse orientate al lungo periodo, che riguarda sia aspetti di tipo tecnico che aspetti di tipo soggettivo legati alle persone che operano all’interno delle specifi­che organizzazioni.

L’attività di gestione delle flotte di veicoli è finaliz­zata ad ottenere il massimo di affidabilità e di di­sponibilità.

Il sistema informatico della manutenzione (SIM) diventa quindi lo strumento principe della gestione dell’asset e delle informazioni relative al suo fun­zionamento.

Motivazioni del SIM

Le funzioni coperte dal Sistema Informativo di Ma­nutenzione sono numerose e variegate, in accordo con quanto riportato dalla bibliografia del settore. Esse sono accomunate dalla caratteristica di risul­tare trasversali rispetto all’organizzazione azien­dale: il SIM è lo strumento per il governo di processi che risultano ormai vitali non solo per ottimizzare il business, ma per la gestione stessa dell’azienda. I processi di service (outsourcing in generale) si portano dietro problematiche relative al controllo ed al presidio del Know How e le que­stioni inerenti la sicurezza.

Oltre agli aspetti di supporto operativo, le principali finalità del SIM diventano quindi:

1. Controllo del processo. Solo con un monito­raggio dei processi continuo ed automatico è pos­sibile ottenere un reale controllo delle performance e conseguentemente operare la loro ottimizzazio­ne attraverso la reiterata ricerca dell’efficacia ed efficienza dell’attività. Parallelamente, la parte am­ministrativa necessita di uno strumento più ana­litico e oggettivo per controllare e monitorare la fase di budgeting e consuntivazione dei costi di manutenzione, che vada oltre al controllo de­gli scostamenti per macro destinazione di spesa o macro natura ma entri di più nel merito del come e perché si spende, si spenderà o si è speso. Il SIM assume dunque il ruolo di vero e proprio Decision Support System (DSS)

2. Supporto al change management. Supportare il change management significa:

Preservare il know how aziendale

Poter affidare a terzi lavorazioni e contratti mantenendo il pieno controllo dei processi

Diffondere conoscenza, procedure, documenta­zione a tutti i livelli aziendali

3. Supporto alla sicurezza. La sola via per una reale ed effettiva sicurezza è avere il controllo di ogni fase dell’attività manutentiva. Compito delle aziende è possedere organizzazione e controllo dei meccanismi di governo della sicurezza.

Conclusione

La Manutenzione da servizio tradizionalmente conservatore deve procedere ad una continua in­novazione (vedi manutenzione 4.0). La gestione del cambiamento è un fattore critico. Bisogna prestare attenzione alla “cultura aziendale” ed evi­tare formule rigidamente precostituite.

Un buon SIM favorisce la “confidenza” nei con­fronti della esplosione della informazione e della conoscenza, in tutte le direzioni e a tutti i livelli sen­za imporsi agli operativi come un “corpo estraneo” causa di maggiori compiti/oneri/responsabilità.

In poche parole, il SIM è basilare per la cultura or­ganizzativa della manutenzione.

 

Bruno Sasso, Coordinatore Sezione Trasporti A.I.MAN.

Pubblicato il Novembre 3, 2017 - (308 views)
Articoli correlati
Software per il monitoraggio di macchine e sistemi
Trasmettitori elettronici per il settore cartario
Come fare manutenzione nell’era delle tecnologie digitali
Barre da illuminazione a risparmio energetico
Sensore radar con tecnologia Bluetooth
Resina epossidica bicomponente per cicli termici ripetuti
Sistema di monitoraggio, configurazione e programmazione remota dei fluidi
Scarpe antinfortunistiche metal free
Sensore optoelettronico per lettura ad alta velocità
Air Liquide Italia sigla un contratto di quindici anni con BASF per la fornitura di azoto
Monitoraggio temperatura/umidità
Controllo fluidi
Pinza universale a fulcro rialzato
Tappo per condotte idriche/fognarie
Rete per individuazione distributori
Evento B2B per ferramenta
Lubrificazione a base d'acqua
Trasmettitori e sonde per IoT
Flange e valvole
Sistema di lubrificazione
Software per il monitoraggio di macchine e sistemi
Barre da illuminazione a risparmio energetico
Sensore radar con tecnologia Bluetooth
Sistema di monitoraggio, configurazione e programmazione remota dei fluidi
Scarpe antinfortunistiche metal free
Filtri a coalescenza per carburanti
Termocamere fisse radiometriche
Safety switches
Utensili ergonomici
Dispositivo per la rilevazione di sostanze stupefacenti
Termocamere fisse radiometriche
Dispositivo per la rilevazione di sostanze stupefacenti
Sensore radar per la misura continua di livello
Dispositivo per prova di tenuta impianti
Unità di centraggio
Analizzatori qualità della tensione
Lubrificazione a base acqua
App mobile per gestione delle ispezioni
Strumento di controllo dinamometrico
Respiratore a filtro assistito