Manutenzione, serve libertà di scelta

  Richiedi informazioni / contattami

Emerge la necessità, sempre più palese, di mettere in condizione i fleet manager di prendere decisioni sulla scorta di dati completi, attendibili, attuali

Manutenzione, serve libertà di scelta
Manutenzione, serve libertà di scelta

Ancora una volta ci occupiamo di manutenzione applicata ai trasporti, e lo facciamo in un periodo in cui l’intero comparto è investito da responsabilità mai viste prima, considerata la necessità di mantenere in efficienza parchi veicoli dedicati a servizi essenziali, come quelli del trasporto pubblico locale e regionale o dell’igiene urbana.

Si pensi solo alle necessità di sanificazione delle superfici e dell’aria e a quelle dell’ormai tristemente noto “distanziamento sociale”, che hanno imposto ulteriori complicazioni tecnologiche per la necessità di tenere traccia per quanto possibile dei passeggeri a bordo. E si pensi a quanto profondamente possono essere state interessate le strutture tecniche aziendali in un periodo in cui la complessità dei processi è aumentata a dismisura proprio in conseguenza di una maggiore attenzione ai cosiddetti “lavaggi tecnici”, e del ruolo centrale che le società multiservizi hanno assunto durante la pandemia da Covid-19, spesso integrate in veri e proprie azioni di protezione civile.

Questo numero contiene alcuni contributi che provano ad uscire da una logica emergenziale, riproponendo scenari strategici che consentono, a tendere, di fare comunque tesoro delle esperienze acquisite, riprendendo un cammino di innovazione che sa coniugare le scelte tecnologiche contingenti con l’esigenza di dotarsi di processi governabili e, immancabilmente, delle necessarie competenze.
Troviamo dunque un esempio concreto costituito dalla riorganizzazione del processo di manutenzione associato all’officina di manutenzione interna di un’azienda di trasporto pubblico di medie dimensioni, che si trova a operare scelte di make or buy in un periodo di profondo rinnovo della propria flotta.
Inoltre, facendo tesoro di quanto già ormai consolidato nei settori precedenti, vediamo come anche la gestione delle flotte di veicoli per l’igiene ambientale stia cercando di evolversi; in questo caso stimolando il mondo dei produttori di attrezzature, che in Italia vanta vere e proprie eccellenze, ad aumentare il proprio “presidio di conoscenza” grazie alla richiesta da parte di alcune stazioni appaltanti di prodotti cui sia associata una documentazione di manutenzione le più possibile completa ed esaustiva.
Il filo conduttore di questi esempi è la necessità, sempre più palese, di mettere in condizione i fleet manager di operare scelte sulla scorta di dati completi, attendibili, attuali. Le basi dell’ingegneria di manutenzione.

 

Alessandro Sasso, Presidente ManTra, Coordinatore Regionale A.I.MAN. Liguria, Innovation Manager accreditato MISE
 

Pubblicato il Maggio 18, 2021 - (137 views)
Articoli correlati
LA REALTÀ AUMENTATA A SUPPORTO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE DI MUTTI
Automazione delle linee per il packaging: ACMI e LAPP insieme 
 per vincere le sfide di cablaggio
Le tecnologie di MEDIA TENSIONE green & digital di Schneider Electric nei depositi ATM
Efficienza energetica: perché è importante investire
LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE DI MANUTENZIONE 
UN COSTO O UNA OPPORTUNITA?
Formazione a distanza nella manutenzione: croce o delizia?
Asset Integrity Management
Ritorna “Il Mese della Manutenzione”
Appuntamento a Novembre 2021: tantissime le attività in programma
Workshop RS Components e Zerynth su IloT
Soluzioni per la sicurezza per ottimizzare le procedure di evacuazione e i tempi di reazione in caso di emergenza
Un supporto integrato per logistica e trasporti
Specialista in logistica e trasporti
Prolunghe con trasmissione a catena
Trasmettitori di pressione digitali
Nastri di tenute igieniche per farmaceutico e medicale
Troubleshooting delle reti industriali
Servizi per la manutenzione preventiva e predittiva
Apparecchiature di misura e controllo industriali
Strategie per la manutenzione preventiva
Monitoraggio permanente delle vibrazioni
Ethernet industriale a lungo raggio
Nastri retrattili e cartelli in formato A4
Sensori a infrarossi intelligenti
Soluzione ECHO® wireless per il monitoraggio delle vibrazioni
Unità mobile per flussaggio piping
Protezioni antiurto per stazioni di ricarica
Misuratore di umidità HUMY
Viscosimetro MIVI per controlli e regolazioni di viscosità in continuo
Misuratori di portata pitot multipli SDF
Misuratori di portata termici
Sistemi di profilatura termica
Banco da lavoro a doppia altezza
Ethernet industriale a lungo raggio
Soluzione ECHO® wireless per il monitoraggio delle vibrazioni
Soluzione di storage per gli utensili
Viscosimetro MIVI per controlli e regolazioni di viscosità in continuo
Misuratori di portata termici
Misuratore di umidità solido ad infrarossi
Misuratori di portata ad ultrasuoni Clamp-On
Soluzione ECHO® WIRELESS per il monitoraggio delle vibrazioni