Sensori a infrarossi intelligenti

Progettati per rilevare dati termici, hanno un grado di protezione IP65 e sono facili da collegare tramite installazione a 2 fili

  • La serie Thermalert 4.0 offre vari sensori di temperatura IR per il controllo automatico del processo ed è stata ora ampliata con opzioni certificate ATEX/IECEx/CCC-IS a sicurezza intrinseca
    La serie Thermalert 4.0 offre vari sensori di temperatura IR per il controllo automatico del processo ed è stata ora ampliata con opzioni certificate ATEX/IECEx/CCC-IS a sicurezza intrinseca

Fluke Process Instruments amplia la sua gamma di pirometri Thermalert 4.0, aggiungendo modelli a sicurezza intrinseca e protocollo HART come opzione di interfaccia aggiuntiva. La serie fornisce una soluzione per l’Industria 4.0 per il monitoraggio della temperatura senza contatto, automatico e in tempo reale.

Disponibile la certificazione ATEX/IECEx/CCC-IS

I sensori di temperatura a infrarossi robusti, intelligenti e compatti presentano un alloggiamento in acciaio inossidabile con grado di protezione IP65 e sono facili da collegare tramite installazione a 2 fili. Vari modelli spettrali coprono un ampio intervallo di temperature misurate da -40 °C a 2300 °C e tutti i tipi di applicazioni industriali. I nuovi modelli a sicurezza intrinseca classificati Ex ib ora aggiungono opzioni di termometro a infrarossi per l’uso in ambienti pericolosi con atmosfere potenzialmente esplosive di gas o polvere. Di conseguenza, tutti i modelli sono disponibili opzionalmente con una certificazione ATEX/IECEx/CCC-IS, con l’unica eccezione dei sensori con lenti in plastica.

Interfacce analogiche e RS485

I sensori di temperatura IR sono dotati di interfacce analogiche e RS485 isolate galvanicamente. È possibile collegare fino a 32 dispositivi all’interno di una rete RS485. Tutti i modelli sono inoltre disponibili con opzioni di connettività per protocollo Ethernet, EtherNet/IP, PROFINET IO e HART come ultima aggiunta. La tensione può essere fornita tramite Power over Ethernet (PoE). I sensori IR raggiungono risoluzioni ottiche eccezionali e forniscono dati ad alta precisione per un controllo efficiente del processo.

Configurazioni e aggiornamenti da remoto

La serie Thermalert 4.0 presenta una temperatura di esercizio massima eccezionalmente elevata di 85 °C (185°F) senza necessità di raffreddamento supplementare. Inoltre, i sensori possono essere letti, configurati, calibrati e dotati di aggiornamenti del firmware da remoto via Internet. Ciò riduce al minimo i costi di servizio per punto di misura. Una messa a fuoco laser integrata facilita l’allineamento.

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto