Basi di sostegno regolabili per semplificare il montaggio

SKF ha sviluppato una nuova serie di basi di sostegno regolabili che offrono maggiore capacità di carico e una gamma più ampia di regolazione

  • Basi di sostegno regolabili per semplificare il montaggio
    Basi di sostegno regolabili per semplificare il montaggio

SKF ha ampliato la gamma di basi di sostegno regolabili per migliori prestazioni tecniche ed economiche delle attrezzature rotanti. Le basi sono adatte per molti settori, tra cui quello alimentare, cartario, ferroviario, navale, offshore, agricolo e della produzione di energia. Sono utilizzate generalmente in applicazioni come motori a gas, diesel e LNG, generatori, compressori, motori elettrici e riduttori.

Proprietà di autoallineamento e di regolazione dell'altezza

Le basi di sostegno Vibracon serie E, disponibili in quattro modelli differenti, offrono migliori proprietà di autoallineamento e di regolazione dell'altezza. Consentono di montare, in modo facile e preciso, tutti i tipi di attrezzature rotanti su telai di base e fondazioni in acciaio o cemento. “Contribuiscono a semplificare l'installazione delle attrezzature rotanti, migliorando le prestazioni tecniche ed economiche”, spiega Rene Vermeulen, senior engineering sales manager SKF. La gamma Vibracon E offre quattro modelli, ovvero basi di sostegno in acciaio al carbonio, con trattamento superficiale, in acciaio inossidabile e a basso profilo.

Sopportano differenze angolari fino a 4 gradi

Queste basi possono sopportare differenze angolari fino a 4 gradi tra macchina e base di montaggio, senza necessità di modificare la base o utilizzare supporti in resina epossidica. Le proprietà di autoallineamento combinate con la possibilità di regolare l'altezza consentono di ridurre le probabilità che si verifichi la condizione di "piede zoppo" nella linea di produzione. Inoltre, possono ridurre i costi per le fondazioni dell'attrezzatura, sia se integrate direttamente che installate in post-montaggio.

Modelli in acciaio al carbonio

I modelli in acciaio al carbonio sono adatti per applicazioni in ambienti chiusi come quelli di produzione. I prodotti con trattamento superficiale sono destinati ad ambienti più estremi, ad esempio in climi umidi o salmastri. Le varianti in acciaio inossidabile sono state sviluppate per le condizioni più gravose, come quelle che si possono trovare nel settore petrolifero e del gas. Gli elementi a basso profilo sono una soluzione economica per interventi di riparazione o sistemi fissi per i quali in passato si utilizzavano costosi supporti fresati, cunei o resine epossidiche. Un assortimento completo di strumenti di regolazione professionali di SKF consente ai tecnici di regolare l'altezza delle basi con la massima sicurezza e comfort. Inoltre, le basi integrano le competenze di SKF in ambito di manutenzione e allineamento degli alberi.

Rossana Saullo si laurea prima in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria di Cosenza, successivamente consegue la laurea magistrale in Letteratura, Filologia e Linguistica Italiana presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2020 consegue il Master Professione Editoria Cartacea e Digitale presso l’Università Cattolica di Milano. Da settembre 2020 lavora in TIMGlobal Media.

More articles Contatto