Sensore di pressione elettronico

PAC50 di SICK monitora il vuoto in sistemi di robot di pick-and-place, ha uscite di commutazione sono programmabili dall'utente come PNP, NPN o push-pull, prevede la visualizzazione di disegni e diagrammi

  • da Sick Spa
  • Marzo 15, 2018
  • 11771 views
  • Sensore di pressione elettronico
    Sensore di pressione elettronico

PAC50 di SICK monitora tutti i valori di aria compressa e vuoto nell’automazione di fabbrica grazie alle versioni con range di misura da - 1 a 10 bar.

Sensore di pressione elettronico monitora il vuoto in sistemi di robot di pick-and-place

Il sensore di pressione elettronico svolge funzioni come il controllo dell’alimentazione di aria compressa in una macchina o in un impianto, o la misura della pressione degli attuatori pneumatici. Nelle applicazioni tecnologiche di movimentazione automatizzata, ad esempio, il PAC50 è in grado di monitorare il vuoto in sistemi di robot di pick-and-place o la pressione da cui dipende la forza di serraggio esercitata dalle pinze pneumatiche.

Sensore di pressione elettronico ha uscite di commutazione programmabili dall’utente come PNP, NPN o push-pull

Le uscite di commutazione sono programmabili dall’utente come PNP, NPN o push-pull, e l’uscita analogica è regolabile sia in corrente 7-20 mA che in tensione 0-10 V. L’elettronica del sensore prevede una modalità di segnale particolarmente intelligente: l’uscita analogica rileva automaticamente se il sistema di controllo collegato si aspetta un segnale in tensione o corrente, regolando di conseguenza il tipo di uscita.

Sensore di pressione elettronico prevede la visualizzazione di disegni e diagrammi

L’approccio visivo del PAC50 supporta il concetto di visual factory, che prevede la visualizzazione di disegni, diagrammi e altre informazioni per una registrazione e una valutazione più rapida rispetto ai metodi di comunicazione tradizionali orali o scritti. PAC50 non solo offre una dimensione del display LCD retroilluminato eccezionalmente grande rispetto alle sue dimensioni compatte, ma utilizza anche variazioni di colore e simboli per indicare quando le soglie di commutazione sono state raggiunte o superate.